Museo del Cognome

27 Febbraio 2019

Da alcuni giorni mi frulla un’idea in testa: i censimenti.
I censimenti costituiscono una fonte di informazioni sui nuclei familiari ma nonostante tutte le mie ricerche trovo in rete soltanto dati di sintesi, statistiche.   Anche sul primo censimento della storia d’Italia, ma niente di più.

Mi viene anche in mente di aver visto che esiste in Italia un museo del Cognome. Quest’oggi chiamo: conversazione telefonica con Michele

Gli chiedo se i censimenti possono essere una fonte di informazione e mi risponde che a sua conoscenza non esiste materiale se non i dati di sintesi.
Secondo lui i primi censimenti, come quello del 1861 sono stati fatti dai Comuni utilizzando gli Stati delle Anime delle Parrocchie.
Se mai rimane qualcosa nei comuni li si trova nei cosidetti Stati della Popolazione conservati molto raramente dai Comuni.

Racconto della mia ricerca.   Nel mio caso ritiene che i continui spostamenti della famiglia a causa dell’attività di costruttori d’organi se da un lato rappresenta un ostacolo alla ricerca dall’altro può rappresentare un’opportunità. Essendo organari, l’incarico della costruzione di un organo veniva certamente inquadrato in un contratto, di cui si dovrebbe trovare traccia negli archivi notarili.

Ha accennato anche ai Patti Matrimoniali, in sostanza la promessa di dote, che dice si faceva sempre, anche se si possedeva una sola pecora.
E poi il catasto dei terreni e gli archivi notarili.
Suggerisce di andare all’archivio di Stato e vedere quali fondi hanno disponibili.

Il tipo evidentemente si era incuriosito e,  molto gentilmente, mi ha richiamato dopo un paio d’ore.   Ebbene, aveva letto attentamente la solenne promessa di matrimonio (su antenati) e soprattutto aveva recuperato il Processetto e scoperto che al momento del matrimonio, nel 1823, Francesco era minorenne, orfano di entrambi i genitori ma il nonno paterno era vivente.   E se il padre si chiamava Giuseppe il nonno si chiamava Francesco, poi divenuto fra’ Arcangelo.

Mi ha mandato tutte le copie che devo tranquillamente analizzare.

error: