Salvatore

Salvatore Pietro Bartolomeo La Grassa (1830 – 1894) di Francesco e Maria Crocifissa Troja
E’ il quarto figlio di Francesco e Crocifissa, dopo Giuseppe, Salvatore Giuseppe Domenico (mancato in tenera età) e Fara.

E’ nato il 30 novembre 1830 a Carini, ed abbiamo il documento di nascita dall’Archivio di Stato. Nell’atto di nascita viene indicata l’ora di nascita: alle ore 24, da Francesco di anni 25 di professione organaro, e da Maria Crocifissa Troja sua moglie legittima, di anni 23.
Il battesimo è avvenuto il primo di dicembre 1830, ed abbiamo l’atto di battesimo dalla Chiesa Madre di Carini.

Spostiamoci nello spazio e nel tempo, a Trapani nel 1848, e nello Stato delle Anime (sorta di censimento) redatto dai preti della Parrocchia di San Nicola, e troviamo elencato Salvatore come diciannovenne.

Salvatore è mancato il 16 novembre 1894 a Calatafimi, dove abitava in Via Municipio n. 8

Era sposato con Cristina Gulì, ma sinora luogo e data del matrimonio sono a noi ignoti.

E’ probabile che abbia vissuto diversi anni a Calatafimi, dove nel 1862 per la Chiesa del SS. Crocifisso ha modificato ed ampliato un piccolo organo del 1700, trasformandolo in organo banda, il quale purtroppo è stato trasformato nel 1913 in organo liturgico.

error: